jump to navigation

La parabola della buona palletta gennaio 25, 2009

Posted by rds4ever in Pensieri e Parole.
Tags: , , ,
2 comments

Vi fu un tempo in cui il mondo sembrava giusto, in cui la gente sembrava giusta, in cui TUTTO sembrava giusto. Tutto tranne il buon Freddy, ragazzo sveglio vivace e intelligente ma a cui mancava alle volte prontezza di riflessi, chiamiamola così.

Un giorno, trovandosi in casa della ragazza e desideroso di rendersi utile, iniziò a sparecchiare la tavola e a spazzare a terra le residue briciole che erano cadute a causa dello sgrullo della tovaglia medesima.

Fuori intanto il tempo non era dei migliori, nuvole grigie facevano bella mostra in cielo coprendo quel fantastico azzurro che mancava tanto a Freddy. Già, perchè lui e’ un po’ metereopatico come il buon commissario Montalbano ragion per cui se la giornata era di un sereno che più sereno non si può il buon Freddy era in pace con il mondo e con se stesso, mentre se veniva giù l’acqua a secchi il buon Freddy diventava un po’ meno buon e un po’ più str…..

Ma torniamo al nostro eroe, al suo spazzare le molliche da terra con la grazia di Carolina Kostner mentre esegue i suoi volteggi sul ghiaccio. Dopo aver terminato di spazzare stava sorseggiando il consueto caffè post-pranzo quando la madre della sua ragazza attirò la sua attenzione dicendo “Dov’è la palletta dello zucchero?”, in men che non si dica Freddy aprì rapido e sicuro il contenitore dello zucchero cercando questa famosa palletta quando ad un certo punto sentì sghignazzare la sua ragazza.

“E adesso che ho combinato?” si domandò corrucciato Freddy.

Già, che ha combinato 😀 ?

Non sono mai andato via gennaio 6, 2009

Posted by rds4ever in Pensieri e Parole.
Tags: , ,
1 comment so far

Buona befana a tutti,

è molto tempo che non posto qui e la cosa iniziava a pesarmi un po’. Perchè non scrivevo più? Già, perchè?
Domande che sicuramente meritano una risposta. Sentivo che mancava qualcosa, mancava la voglia di mettersi qui davanti dopo giornate sane al lavoro a cercare di fare per bene il mio mestiere e soprattutto, sembrerà strano, mi sentivo vuoto.

Nulla da scrivere, nulla da riportare. Nulla.

Dovevo fare qualcosa. Scuotermi, riprendermi ma andava fatto.

E rieccomi qui, a riempire di nuovo questo spazio e a sentire il ticchettare dei tasti mentre scrivo a velocità luce (perdonatemela questa).

Cerchiamo tutti di iniziare bene il 2009, io intanto cerco di farlo nel mio piccolo. Magari iniziando a scrivere con più frequenza 😀

A rispondi AR Telefono settembre 6, 2008

Posted by rds4ever in Pensieri e Parole.
Tags: , ,
8 comments

Buon sabato a tutti,

argomento di questo post sono le immancabili e stancanti suonerie dei telefonini. Voi penserete che non c’è nulla da dire, in realtà molti di noi sono colpiti dalla sindrome da suoneria acuta. Tale sindrome si manifesta con sintomi molto ben definiti e in luoghi altrettanto ben definiti, che adesso andremo ad elencare. La o le persone affette da questa sindrome si riconoscono in questo modo:

1)Di solito si trovano negli autobus o nei treni (ringraziando dio, ancora negli aerei non si può tenere il cellulare acceso);

2)Di solito hanno il cellulare in mano o comunque ad una distanza minima (si pensi al treno);

I sintomi sono questi che trovate nell’elenco:

* Quando parte la suoneria fingono indifferenza o non sentono;

* Non appena si accorgono che qualcuno li sta chiamando, la prima cosa che succede dentro la loro testa è scoprire di non essere soli nel mondo seguita da una fase che chiameremo “Meraviglia della grotta”

* Superata con una certa fatica questa fase (nel frattempo ci stiamo sorbendo la suoneria), si passa alla fase due che consiste nel decidere se rispondere o meno a chi li sta chiamando;

* Superata anche la fase due, finalmente viene messa la parola fine a questo penoso ascolto gratuito di suoneria

Buon fine settimana a tutti! 😀

Riccardo

Galeotto fu il libro agosto 31, 2008

Posted by rds4ever in Pensieri e Parole.
Tags: , , ,
9 comments

Buona domenica a tutti,

giracchiando qua e là sul web, ho trovato un’interessante articolo di Repubblica sul rapporto causa-effetto che c’è tra i libri e l’amore. Gli esempi presenti nell’articolo, tra i quali cito Kafka, Goethe, Dante ecc dimostrano come un libro riesca ad avvicinare e alle volte far innamorare le persone. Citazioni, episodi che dimostrano come un libro possa far avvicinare persone che prima d’ora non si erano mai viste nè conosciute. Oppure semplicemente offrire una scusa per trasformare degli sguardi in qualcosa di +, o magari dare il via ad una conversazione che vai a sapere dove può portare. La magia della lettura secondo me è quella di riuscire a mettere in contatto, a creare un link come si direbbe in informatichese, chiunque non riesca, per timidezza o altro, a esprimere i propri sentimenti o magari semplicemente a offrire uno spunto per poterlo fare.

La mia domanda è: c’è un libro che ha rappresentato qualcosa per voi, che vi ha lasciato il segno, che vi ha fatto innamorare, che vi ha fatto incazzare?

A voi la risposta 🙂

Riccardo

Dove eravamo rimasti agosto 23, 2008

Posted by rds4ever in Pensieri e Parole.
7 comments

Eravamo rimasti che il buon RdS4Ever, detto anche Riccardo per gli amici 😀 , è partito per le ferie andando prima a fare una sana settimana di mare e poi partendo per la bella Ungheria, visitando in particolare Budapest e un piccolo centro termale di nome Heviz dove per una settimana ho potuto constatare cosa significa rigenerarsi. Rigenerarsi perchè ogni mattina avevo il massaggio di mezz’ora e poi andavo subito al laghetto termale a stare immerso almeno un’ora senza fare nulla 😉

Tornato in Italia, ho a disposizione un’altra inaspettata settimana di ferie che trascorro nuovamente in Sicilia. Il tutto condito con mare, granite focaccia e chi + ne ha + ne metta.

Per chiudere in bellezza, se avete bisogno di qualcuno che vi faccia ridere per la sua imbranattagine, per la sua lentezza e per il suo modo di combinare danni allora rivolgetevi pure al sottoscritto. Ho cercato di preparare un tiramisù, ma lo sbattitore è stato di diverso avviso con risultati facilmente immaginibili. Se cercate un cazzone che vi tira su il morale, qui siete sempre i benvenuti 😀

Riccardo

Risate estive giugno 28, 2008

Posted by rds4ever in Pensieri e Parole.
2 comments

Visto il caldo afoso e umido che ci sta consumando lentamente e inesorabilmente, ho pensato di pubblicare questa barzelletta per darvi 5 minuti di sollazzo e svago. Ringrazio il mio collega Matteo per questa iniezione di risate:

Il giovane Peter, che divide l’appartamento con un amico, invita a cena sua mamma.
Durante la cena la mamma non può fare a meno di notare quanto l’amico con cui suo figlio divide l’alloggio sia veramente un bellissimo ragazzo, molto curato.

Nota poi come la stanza del figlio
sia molto grande e spaziosa, con un letto matrimoniale, mentra la stanza dell’amico sia più piccola, con un letto singolo.

La mamma, cui
questa convivenza ha gia’ fatto nascere dei sospetti,osserva con molta attenzione tutti gli sguardi e i movimenti per cercare un minimo supporto ai suoi sospetti.

Come se Peter capisse i suoi pensieri ad un certo punto se ne esce:’Mamma, capisco a cosa pensi, ma ti assicuro che io e Simon siamo solo compagni di alloggio e niente più”

La cena
quindi prosegue normalmente e la mamma se ne va ringraziando entrambi.
Dopo qualche giorno Simon dice ‘Senti Peter, io non voglio accusare nessuno, ma dalla sera che tua madre e’ venuta a cena non trovo piu’ la padella per le bistecche. Mi vergogno un po’ a chiedertelo, ma pensi che tua madre possa averla presa??’

‘Questo non lo so proprio. Pero’
facciamo una cosa: chiediamoglielo’.
Detto questo si accomoda alla
scrivania, accende il computer e prepara una e-mail per la mamma.
‘Cara
mamma, io NON DICO che tu abbia inavvertitamente preso la nostra padella per le bistecche, ma da quando sei venuta tu a cena non la troviamo piu’. Puoi aiutarci?’

Dopo pochi minuti la mamma risponde:
‘Caro Peter, io NON DICO che tu e Simon siete due ‘ricchioni, ma se lui avesse dormito nel suo letto avrebbe gia’ trovato la padella!!!!”

Ciao!

Riccardo

La dura legge del gol giugno 2, 2008

Posted by rds4ever in Pensieri e Parole.
2 comments

Buona domenica a tutti,

scrivo dopo aver sentito la bella canzone degli 883,”la dura legge del gol”, perchè ha un testo che attraverso le parole dice chiaramente e senza problemi chi è amico sul serio e chi lo è di facciata. Purtroppo dice anche cose che molti di noi sanno perfettamente,che molti di noi vorrebbero che non fossero vere ma che invece si presentano tutte in una volta davanti,mandandoci a cozzare contro quella che si chiama realtà. Già,proprio la realtà che non si vuole vedere(consapevolmente o inconsapevolmente),che fa di tutto per mettersi davanti ai tuoi occhi e che tu non riesci a vedere in nessun modo. Solo la sofferenza,in questi casi,aiuta parecchio perchè fa tornare lucidi. Lucidi e determinati,lucidi e abbattuti,quanti di noi si sono visti in questa combinazione? Quanti di noi hanno reputato “amici” tante persone che poi nel momento del bisogno hanno fatto la cosa + facile, cioè voltare le spalle?E quanti invece non avrebbero scommesso un centesimo bucato su persone che,alla fine, hanno sorpreso piacevolmente?

Proprio per questo motivo, proprio perchè alla fine quando si scoprono certe cose è,come dice il motto del mio blog, un BRAND NEW WORLD. Ma molti sono in grado di scoprire questo nuovo mondo?

Riccardo

E’ una vita che ti aspetto maggio 21, 2008

Posted by rds4ever in Pensieri e Parole.
Tags: , ,
11 comments

Potevo anche scrivere ‘è una vita che non posto sul blog’ ma dal momento che volevo brevemente parlarvi di uno dei libri di Fabio Volo ho scelto il titolo appropriato. E’ un libro che ti prende subito,comprato quasi per caso(anzi,me lo hanno pure regalato con una tattica che farebbe invidia a chiunque). Fabio Volo scrive come parla,cioè in modo diretto e senza fronzoli raccontando la storia di Francesco che,preso dalle paranoie sul suo stato di salute,va a farsi visitare da un amico medico.Il quale lo tranquillizza subito sulle sue condizioni fisiche,ma non tanto su quelle “mentali” perchè a detta sua Francesco non sarebbe felice. Parte da qui una lunga carrellata di quello che va e non va nella vita di Francesco,e credo che leggendo certe cose chiunque possa riconoscersi facilmente. Francesco capisce cosa lo rende infelice e cosa lo potrebbe rendere felice,e inizia un lungo percorso che ha anche un lieto fine….

Questo libro mi ha fatto riflettere parecchio,e mi ha anche messo in testa diverse domande a cui ho dato e a cui sto cercando delle risposte.

Non vi annoierò con riflessioni filosofiche o metafisiche,credo che la felicità sia un concetto talmente personale che ognuno di noi vede a modo suo. E’ sicuramente interessante fermarsi un attimo e riflettere,in questo mondo che tempo per riflettere non ne da.

E’ un bel libro,si legge facilmente e in più fa riflettere.

Cosa aspettate? 🙂

Pensare e guardare avanti aprile 20, 2008

Posted by rds4ever in Pensieri e Parole.
Tags: ,
2 comments

Ciao a tutti,

sono tornato,almeno per oggi,a Roma dopo due fine settimana di riposo.Il primo in Sicilia,a Messina sia per votare sia per staccare un po’ e questo che è appena passato a Fossano,vicino Torino,a trovare mia sorella(che tra l’altro ho avuto il piacere di vedere anche qui nel blog 🙂 ).

Nel mezzo,tanto lavoro e tante cose importanti tra cui una profonda e immensa soddisfazione personale che conferma ancora di più che sono sulla buona strada(anche se c’è nè tanta ancora…). Spero di continuare sempre così,e di non sedermi mai.

Prossima tappa,ponte del primo maggio con destinazione Umbria!

A presto,e buona domenica!

Piccolo video per voi:

Respiriamo l’aria…. marzo 29, 2008

Posted by rds4ever in Pensieri e Parole.
Tags: , ,
9 comments

Buon sabato a tutti,

finalmente si iniziano a vedere,da oggi,le belle giornate e mi sono giusto ricordato che la primavera è una delle mie stagioni preferite :). Sarà anche l’approssimarsi dell’ora legale che allunga le giornate,ma questo,secondo il mio modesto giudizio,è uno dei periodi più belli dell’anno.

Le giornate più lunghe mi danno sempre una sensazione particolare,mi sembra di poter gustare meglio un po’ tutto e magari sarà perchè uno è più invogliato a star fuori di casa che non dentro.E’ come se rinascesse tutto dentro di me,mi sento più in forma e il mio umore è più che buono per non dire ottimo.

Si è capito che la primavera e l’estate sono le mie stagioni preferite? 😀