jump to navigation

E’ una vita che ti aspetto maggio 21, 2008

Posted by rds4ever in Pensieri e Parole.
Tags: , ,
trackback

Potevo anche scrivere ‘è una vita che non posto sul blog’ ma dal momento che volevo brevemente parlarvi di uno dei libri di Fabio Volo ho scelto il titolo appropriato. E’ un libro che ti prende subito,comprato quasi per caso(anzi,me lo hanno pure regalato con una tattica che farebbe invidia a chiunque). Fabio Volo scrive come parla,cioè in modo diretto e senza fronzoli raccontando la storia di Francesco che,preso dalle paranoie sul suo stato di salute,va a farsi visitare da un amico medico.Il quale lo tranquillizza subito sulle sue condizioni fisiche,ma non tanto su quelle “mentali” perchè a detta sua Francesco non sarebbe felice. Parte da qui una lunga carrellata di quello che va e non va nella vita di Francesco,e credo che leggendo certe cose chiunque possa riconoscersi facilmente. Francesco capisce cosa lo rende infelice e cosa lo potrebbe rendere felice,e inizia un lungo percorso che ha anche un lieto fine….

Questo libro mi ha fatto riflettere parecchio,e mi ha anche messo in testa diverse domande a cui ho dato e a cui sto cercando delle risposte.

Non vi annoierò con riflessioni filosofiche o metafisiche,credo che la felicità sia un concetto talmente personale che ognuno di noi vede a modo suo. E’ sicuramente interessante fermarsi un attimo e riflettere,in questo mondo che tempo per riflettere non ne da.

E’ un bel libro,si legge facilmente e in più fa riflettere.

Cosa aspettate? 🙂

Annunci

Commenti»

1. xeena - maggio 21, 2008

Fabio Volo a volte mi piace e a volte no, personaggio che non capisco.
Ciao!!!!

2. auryness - maggio 21, 2008

hei grazie mille x gli auguri! speriamo che arrivino presto anche i 2000 allora!
sono d’accordo con xeena, fabio volo è un personaggio un pò strano, all’inizio della sua carriera mi piaceva molto ma pian piano la cosa è andata scemando. il mio ragazzo mi ha costretta a vedere i suoi film(tutti) che trovo un po scontati anche se piacevoli da vedere a casa comodi sul divano, ma nn al cinema, e io di contro gli ho regalato alcuni sui libri… ma ad essere sincera.. non ne ho mai letto uno!magari qsto me lo farò prestare! ciao!!!:)
saluti

3. rigelblue - maggio 23, 2008

ciao riccardo, volevo riflettere un momento prima di lasciare questo commento ma non ce la faccio, evidentemente il muco che mi ottura il naso spinge troppo contro il cervello e non mi permette di fare esattamente ciò che voglio… così, prendila come viene, ti prego. ho letto libri di fabio volo e visto film in cui recita. devo essere sincera: ho sempre trovato qualcosa di buono nei suoi lavori. purtroppo l’ho conosciuto personalmente e posso affermare che si è comportato in modo decisamente sgradevole nonostante sia sempre la prima a ribadire che le persone sotto pressione tendano a deludere le aspettative. insomma, un conto è rispondere male perchè sei una star e la gente ti importuna, un conto è fare lo stronzo quando potresti evitarlo. così.. mi è scaduto completamente e adesso non riesco neppure a immaginare di spendere un centesimo per il suo libro!!!

4. rds4ever - maggio 23, 2008

@Rigel
Apprezzo la tua sincerità,sarebbe stato un peccato non sapere pienamente cosa ne pensavi.Qui sei libera di esprimere il tuo pensiero al 100% 😉

@Auryness
Fattelo prestare,ne vale la pena

@Xeena
Ciao Xe!

5. tosoru - maggio 24, 2008

Piselli & gherigli di noce.
Può sembrare paradossale avere ricordi senza ordine e senso ma tant’è… accontentati. Ecco, sorrido ancora al pensiero che marcello si sia rotto un dito scivolando su una sua pipì e che non la si potesse rimproverare senza aspettarsi in dono un medaglione profumato nella stanza del “cattivo” di turno, così come mi fa pensare a chiari dubbi sulla sua sessualità il fatto che corteggiasse il tuo braccio. Se è per questo anche vederla mangiare zuppa di fagioli, sbucciare piselli freschi eliminando baccelli per mangiare il resto, schiacciare le noci e seminare gherigli x casa non mi convinceva della sua appartenenza ad una determinata categoria di mammiferi. Ma i dubbi più grossi mi sono venuti quando l’ho vista aggredire con veemenza un povero disgraziato che cercava di coccolarla e scappare spaventata per una (sua) scorreggia rumorosa. Caro fratello un pensiero, e non me ne vogliano i tuoi blogger, mi ronza in testa: noi non abbiamo avuto un cane ma una quarta sorella, ed in sua memoria ridendo mi terrò l’immagine dell sue voluminose orecchie dritte, dove inciampava a due mesi di vita cercando di fare pipì sulla tua consolle nintendo.
In memoria di Tea, meticcia rappresentante di un complesso menage familiare.

6. auryness - maggio 24, 2008

hahahah!!! scusa ma lo stavo aspettando il commento di rigel! ricordo troppo bene quando tornò da barcellona tutta inacidita e inviperita per colpa di Volo…mi faceva troppo ridere e mi ha fatto troppo piacere ricordare quell’aperitivo!:D

7. http500 - maggio 24, 2008

Buona domenica! 😀

8. xeena - maggio 25, 2008

Buon fine settimana!

9. melania - maggio 25, 2008

Non l’ho letto e nonho mai letto niente di lui.
L’ho sentito alla radio e visto alla tv.
Anche un film, se non sbaglio.
Istintivamente mi è anche simpatico.
Vediamo.
Ho un arretrato di libri da leggere da paura.
Notte serena e a presto

10. Nausicaa - maggio 27, 2008

Pare che sia bravo a scrivere, ho sentito critiche positive x i suoi libri…magari ne uno un giorno.
Ma da qnt nn passavo…bella la nuova grafica!! Ciau 🙂

11. Roby - giugno 1, 2008

…che strano! Mi sembra di essere nel blog di Jesoloforum…stessa grafica!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: